85052
Image 0 - Fondazione Meraggia
Image 1 - Fondazione Meraggia

Fondazione Meraggia

Descrizione

All' inizio degli anni '50 il vegetariano H. Brunner fece rivivere l'abbandonata Meraggia e ci piantò alberi da frutta. Nel 1978 venne creata una fondazione dai partecipanti dell' associazione Waerland, con lo scopo di offrire a persone vegetariane e coscienti un' adatta possibilità per vacanze.

In due rustici ristrutturati possono pernottare fino a 20 persone. Le case vengono messe a disposizione di persone singole, gruppi, famiglie o per seminari. D' inverno è ben scaldata solo la grande cucina abitabile - ed il letto doppio vicino alla stufa è doppiamente accogliente. Presto nell' anno nuovo salgono le temperature ed i primi fiori scaldano l'animo. A fine marzo si sente il dolce profumo di narcisi e glicini intorno alle case. Poi cominciano a fiorire gli alberi da frutta. All' inizio di giugno maturano già le prime ciliegie.

È meglio se si programmano le vacanze e le gite all' inizio a alla fine della stagione (anche durante l' inverno il tempo è spesso secco e soleggiato), perché in piena estate può diventare caldo e la vista panoramica è meno chiara. Ma ogni persona saprà come regolarsi, prendere il sole, fare una doccia all' aperto, rinfrescarsi nel ruscello vicino o in qualque posticino all' ombra. Ognuno si può sentire libero anche in cucina, che è attrezzata per vari gusti: dal buon olio d'oliva, al caffé vero o surrogati fino ai cereali, frutta secca ecc. di provenienze bio. Ciò che si usa viene annotato e alla fine fatturato. Si può cucinare sul fuoco o sul gas, se è necessario, vista la vastità di frutti freschi presenti e di libri sulla salute. Ci sono anche i fichi che maturano in settembre; in ottobre le castagne e in novembre si raccolgono kiwi e cachi.

Il custode Giorgi li consegna nella Svizzera tedesca o spedisce per posta (anche cachi secchi). Altre informazioni: Meraggia ha corrente ad energia solare 12 V per la luce e il telefono. Vi sono varie proposte per escursioni a piedi con le relative cartine. Per i giorni di pioggia invece ... giochi, colori, libri, e chitarra. Si deve sapere che l' impianto sanitario è semplice, ma efficace (c'è aqua calda). Un po' si sente in sottofondo il rumore del traffico dalla valle 200 metri più basso e distante un chilometro. Se possibile portate un sacco a pelo o un lenzuolo e non dimenticate la pila.

Con il treno fino a Lugano con la Posta gialla fino alla fermata di Sala Capriasca (+35 minuti a piedi)
oppure col Bus ARL (blu) fino a Tesserete (+45 minuti a piedi)
In automobile: Autostrada N2 uscita Rivera, direzione Lugano a Taverne direzione Tesserete / Valcolla oppure uscita Lugano-Nord, direzione Bellinzona a Taverne direzione Tesserete / Valcolla